Attività CR20 Giornaliero


dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15 alla pista di pattinaggio

Triage telematico

Per ogni giornata di partecipazione
i genitori dovranno compilare,
prima di arrivare al campus
(trovi qui info sulla location),
un form on line indicando dati
di natura epidemiologica
e clinica del partecipante
al campus giornaliero.
I dati arriveranno direttamente
all’educatore di riferimento del gruppo
che provvederà alla loro archiviazione
digitale per il periodo
minimo di 14 giorni.

Accoglienza

L‘accoglienza si svolgerà nell’area
prospiciente l’ingresso del campus.
Ogni partecipante arriverà
con la maglietta e il copri
mascherina GIVOVA del colore
del suo gruppo.
Il primo lunedì si distinguerà da quella
degli altri giorni solamente per la
presenza delle biciclette dei
partecipanti.
Sono definite 6 aree di accoglienza
contraddistinte dal colore del
gruppo** di appartenenza
di ogni partecipante.
** La selezione del gruppo viene
effettuata autonomamente in sede
di iscrizione e acquisto del
modulo di partecipazione.


Nell’area di accoglienza
ad ogni partecipante verrà misurata
la temperatura corporea
che se >37.5 °C non consentirà
l’accesso al campus.
Terminata la procedura
di accoglienza con
l’igienizzazione delle mani,
i partecipanti si dirigeranno al gazebo
del proprio gruppo, seguendo percorsi
definiti, ove troveranno l’educatore
del proprio gruppo composto
da circa 10 minori.

In bicicletta

È l’attività motoria che ha reso
famoso il campus rugby a Perugia.
Ogni mattina,
subito dopo l’accettazione
i gruppi separatamente
girano in bicicletta
per il Percorso Verde di Perugia.
La bicicletta è un distanziatore fisico
naturale ma noi faremo indossare
anche il copri mascherina.
La merenda, preceduta e seguita
dall’igienizzazione delle mani,
viene fatta mentre si è
ancora in giro oppure
al rientro alla Pista di Pattinaggio.
Gli addetti alla sanificazione
provvedono all’igienizzazione
e al rimessaggio delle biciclette.

Attività ludico/motoria

Ci siamo impegnati a costruire
un modello nuovo nell’ambito
del quale far vivere esperienze di
libertà e di autonomia:
siamo chiamati ad offrire
occasioni per consentire ai nostri
ragazzi di esplorare, vedere,
contemplare, sentire ciò
che c’è fuori e ci circonda.
Ogni iniziativa dovrà tenere conto
di un equilibrio tra il
diritto alla socialità, al gioco
ed in generale all’educazione
dei bambini e degli adolescenti e,
dall’altra parte, la necessità di
garantire condizioni di tutela
della loro salute, di quella delle
famiglie e del personale educativo.
Non sarà facile ma ci siamo preparati
a metterlo in pratica con il gioco.
Al termine di ogni gioco,
l’igienizzazione delle mani
scandirà il passaggio
ad un’altra fase.

Pranzo

Ogni gruppo consumerà
il pasto principale
nel proprio gazebo.
La CAMST porterà le pietanze
in monoporzioni per eliminare ogni
forma di manipolazione del cibo.
Il menù, diverso ogni giorno
e ogni settimana,
e il servizio di gestione
delle intolleranze,
allergie e diete alimentari,
ci consente di rispondere
alle esigenze di tutti.

Attività ludica

Dopo aver effettuato la gestione
dei rifiuti e l’igienizzazione
delle mani, i minori
saranno impegnati in attività
di socializzazione e
divertimento a gruppi
separati con distanziamento
sociale e mascherina sul volto.
Preferibilmente all’aria aperta
ma anche all’ombra del gazebo
fino all’arrivo dei genitori.

Riconsegna

La procedura di riconsegna dei
minori segue all’inverso
quella mattutina
dell’accettazione con
misurazione della temperatura
con termoscanner
e igienizzazione delle mani.

E il giorno dopo si ricomincia
con un po’ di fantasia in più.