U14F: BELLO PERCHÈ VARIO

Al raggruppamento organizzato sul campo di Orvieto, il Rugby Perugia Junior si presenta con 9 giocatrici tra le quali l’esordiente Giada L.

La presenza di formazioni provenienti dal Lazio (Frascati, US Roma e Capitolina), il contemporaneo raggruppamento U16F e la possibilità di vedere una partita di Coppa Italia seniores, aveva creato nelle ragazze il giusto clima al femminile.

Se aggiungiamo che la nazionale maggiore femminile andava a vincere in Galles nel 6 Nazioni e saliva così al quinto posto assoluto della classifica mondiale….

Le nostre hanno giocato la prima partita con il Frascati e il livello superiore delle avversarie le ha stimolate a migliorarsi tanto da non sfigurare, anzi proseguendo nel percorso di crescita visto ad Ancona.

Partita successiva mista con US Roma e Capitolina unite mentre le nostre erano con il Frascati.

Una partita dove il risultato non aveva un peso specifico ma che dimostrava ancora di più che a livello femminile conta moltissimo il sapersi unire, mischiare, per ricercare una crescita collettiva e che fare squadroni alla lunga non diverte più.

Una formula per competenza che preservi l’appartenenza ma che spinga al miglioramento.

Difficile alchimia che solo lo spirito del rugby può raggiungere.

Sentito ringraziamento all’Orvietana Rugby, al neo responsabile umbro di sviluppo rugby femminile Alessandro Ruisi che succede a Mirjam Keller (danke) oltre che a Cristina Tonna, responsabile nazionale, che ha facilitato il raggiungimento di questo obiettivo.