U6: SECONDO POSTO A TREVISO

Dopo 7 anni una squadra perugina torna, per la seconda volta in assoluto, a calcare l’erba del Monigo per la finale del Topolino, il Torneo più prestigioso del minirugby italiano.
Merito di un piccolo manipolo di 9 giocatori divenuti tali solo da qualche mese nella categoria più verde del Rugby-Propaganda, l’Under 6 che quest’anno vedeva al via nella kermesse trevigiana la bellezza di 80 squadre quasi tutte del Nord Italia, con poche eccezioni.
E dire che l’avventura veneta non rientrava ad’inizio stagione tra gli appuntamenti del calendario 2015-16. Solo gli ottimi risultati conseguiti nelle prime uscite primaverili, ma soprattutto l’entusiasmo di bambini e famiglie nel partecipare alle attività proposte, hanno indotto lo staff del Rugby Perugia Junior a tentare l’iscrizione in extremis solo qualche settimana fa. Operazione andata a buon fine solo grazie alla provvidenziale rinuncia last minute di una squadra già iscritta.
Racimolati quindi in tutta fretta i 9 per Treviso, già questo un successo vista la lunghezza della trasferta e i ben 2 pernottamenti previsti, si parte all’insegna del vada come vada.
Prima giornata: il previsto nubifragio previsto sul Nord-Est per ora non si vede, si gioca in condizioni ottimali e i piccoli biancorossi partono subito alla grande, infilando quattro vittorie al mattino (contro Leonorso, Cus Milano, Valpolicella e Aries Vicenza) e tre al pomeriggio (Cus Pavia, Villorba e Cittadella) enplein 7 su 7 soffrendo qualcosa solo negli ultimi due confronti. L’atmosfera è perfetta: grande serenità sia tra i bambini che tra gli adulti in campo, grandi sorrisi da tutti, vincitori e vinti, a ricordare che il risultato viene percepito dai diretti protagonisti lo spazio di qualche secondo poi più nulla, si volta pagina e si dimentica tutto in gran fretta.
Terzo tempo, che diventa quarto al gazebo allestito come sempre dalle famiglie al seguito con il consueto scambio di doni eno-gastronomici tra amici vecchi e nuovi di ogni regione, e rientro in albergo.
Siamo tra i primi 10 e l’importanza del risultato a questo punto comincia un pochino a farsi sentire in tutti.
Domenica mattina ci attende il girone a 5: la prima va in finale, le altre alle piazze d’onore. Ma i biancorossi ci sono eccome anche il secondo giorno e vincono con Asti (già incontrato a Genova), Asolo e L’Aquila School Experience, pareggiando solo con il forte Cus Verona (1-1) con meta del pareggio subita all’ultima azione. Si va quindi alla differenza mete che premia ampiamente il Perugia (+16 contro +7) atteso alla finale del pomeriggio contro il Parma.
L’ultimo atto è più di un battesimo: come non bastasse il frastuono dei 3000 in tribuna (Monigo alla finale è veramente da batticuore per tutti), sulle spalle dei piccoli protagonisti si abbatte anche il più violento nubifragio che Torneo Topolino ricordi: pioggia battente a infradiciare e infreddolire 9 maglie rosse contro 9 maglie blu. L’esito è noto: gli Emiliani sono più forti e il Perugia, forse per la prima volta in questa stagione, va seriamente in difficoltà e subisce la maggior prestanza fisica degli avversari che premono senza dare respiro violando ripetutamente la meta biancorossa. La reazione dei grifoncelli è però tra le cose migliori viste nel torneo. Senza disperare e inghiottendo qualche lacrima, nonostante botte, acqua e le urla, si rimane in campo con la testa e con le gambe fino a trovare la meritatissima meta della bandiera (la prima e fin qui unica segnata a Monigo da una squadra perugina) con Matteo Procacci. Finisce 5-1, applausi per tutti e secondo posto che bissa quello dell’Under 9 nel 2009, quando in finale sui nostri prevalse la Rugby Roma.
Grazie bimbi e in bocca al lupo per un’avventura sportiva che è appena cominciata.

L’Under 6 Rugby Perugia Junior seconda a Treviso 2016: Rocco Bravi, Livio Castrini, Thomas Concia, Luca Ferraris, Matteo Mancini, Michele Neri, Matteo Procacci, Santiago Maria Scognamiglio, Marco Augusto Valentini.
Allenatori: Federico Baldinelli, Roberto Barbadori, Valeria Sugoni.