U14: MAI DOMI

Super prestazioni delle formazioni under 14 del Rugby Perugia al Torneo Città di Perugia dove i grifoncelli schierati per l’attesissimo torneo di casa sono ben 34, a dimostrazione di numeri che ben poche società in Italia possono contare, ai cui si aggiungono i due recenti infortunati Briscoe e Gianangeli presenti a bordo campo a dare supporto ai propri compagni di squadra e all’organizzazione. I 34 giocatori sono divisi in 2 squadre, una schierata al Santa Giuliana capitanata da Giacomo Minelli (formata prevalentemente dai giocatori 2000 che avevano vinto la settimana precedente il torneo di Firenze) e l’altra all’Antistadio guidata da Lorenzo Farinacci composta prevalentemente da ragazzi 2001 e dai 2000 con meno esperienza rugbystica alle spalle. Le partite sono subito emozionanti, al Santa Giuliana l’avversario di turno è il Torre del Greco, avversario nuovo ed ostico che tenta di resistere strenuamente agli attacchi biancorossi prima di capitolare, è vittoria netta nella prima partita che tante volte è risultata ostica alla compagine perugina. All’antistadio invece è subito durissima, il Tor Tre Teste, già affrontato più volte quest’anno, batte i più piccoli grifoncelli dopo un bella battaglia. Arrivano le seconde partite la squadra “Santa Giuliana” batte il Firenze anche stavolta senza subire mete (anche questa squadra già affrontata più volte quest’anno) mentre all’antistadio la bella impresa contro l’Elba è firmata Kone che rompe l’equilibrio e dà il secondo posto nel gironcino a 3 ai biancorossi. Si concludono le ostilità anche nel girone a 4 della storica Arena perugina con la sfida al Terni. Ancora vittoria e soprattutto ancora senza subire mete in una partita piacevole che ha dato a tutti i ragazzi la possibilità di scendere in campo. Le competizioni proseguono, per la squadra dei “grandi” l’avversario è il temibile Jesi (che ha nel frattempo sconfitto la pronosticata Lyons Piacenza) in quella che è di fatto la semifinale del Torneo mentre per la formazione dei piccoli c’è di nuovo un gironcino a tre con Siena e Catania. La partita tanto attesa (valida per raggiungere la finale del pomeriggio) va come meglio non si poteva immaginare. Il gioco offensivo è sempre avanzante e presenta sempre problemi agli avversari marchigiani ma è in difesa che si fa la differenza. I forti trequarti avversari che sin lì avevano fatto la differenza in tutte le partite sono fermati sempre brillantemente e in un paio di occasioni alle azioni difensive segue il recupero della palla che porta alla meta. Meta ancora inviolata e obiettivo finale raggiunto. Per la squadra dell’antistadio le partite del secondo gironcino sono ugualmente probanti. All’immeritata sconfitta con il Siena (1 meta subita dopo aver giocato ben 10 minuti a ridosso della linea di meta avversaria) segue la bella vittoria contro Catania che frutta, per effetto dell’incrocio dei risultati, il 4 posto nel minitorneo a 9 dell’antistadio e il 7/8 complessivo. Ma l’attesa è tutta per la finale del pomeriggio a cui si qualifica insieme ai Perugini il Tor Tre Teste già incontrato dall’altra formazione perugina che ha nel frattempo avuto la meglio nel minigirone con Ostia e Viterbo. C’è però prima da gestire il trasferimento al Pian di Massiano, il pranzo e il susseguirsi delle finali dei più piccoli, in totale oltre 2 ore di tempo che fanno affiorare i dolori e le fatiche più insospettabili. L’inizio del riscaldamento sembra una specie di via crucis ma per fortuna a prevalere è la voglia di essere presenti a questa ennesima finale che ha caratterizzato la stagione perugina. La partita dal punto di vista tecnico non è eccezionale, la stanchezza si fa sentire ed allora i perugini ricorrono alle loro armi più familiari, avanzamento (con e senza palla), sostegno, placcaggio e recupero. Ne viene fuori l’ennesima vittoria anche questa senza mete subite ma soprattutto senza correre rischi. Percorso netto perciò per la formazione di capitan Minelli (piccola soddisfazione personale di una stagione disgraziata per il forte trequarti perugino) che viene una settimana dopo la brillante vittoria di Firenze e che costituisce il raggiungimento di una consapevolezza delle propria compattezza e consistenza. Bravi tutti perciò, i primi perché vittoriosi ed inviolati gli altri perché sempre battaglieri e mai domi e sempre pronti a mostrare che si può sempre far conto su di loro, circostanza questa che sarà fondamentale nella costruzione del nuovo biennio 2001-2002.
Formazioni
Squadra Rossa: Baldinelli, Bazzucca, Piazza, Lacetera, Nataletti, Betti, Paoletti, Corò, Patumi, Matarazzo, Sisani, Pettirossi, Brugnoni, Moretti, Minelli (cap), Da col, Castillo.
Squadra Bianca: Bernardini, Milizia, Turco S., Farinacci (cap.), Todini, Ruta, Benda, Gasparri, Turco D., Beshiri, Bartoletti, Baratta, Kone, Rossi, Gatti, Andrei, Belli.

Gallerie Fotografiche Torneo “CITTÀ DI PERUGIA” 2014 a cura di Alberto Santini

LE PARTITE
Riscaldamenti
Under 6
Under 8
Under 10
Under 12A
Under 12B
Under 14

LE FINALI
Under 6
Under 8
Under 10
Under 12
Under 14

ALTRE FOTO
Pubblico
Genitori
III° Tempo
Varie ed eventuali

LE PREMIAZIONI
Premiazioni