U12: TROFEO TOPOLINO

Ed eccolo qua, quel torneo, il più grande d’Europa, che quest’anno ha addirittura raddoppiato i numeri aprendo le porte a molte più squadre anche internazionali, ad una categoria U14 tutta femminile ed occupando dunque altri due impianti sportivi, Silea e Villorba, oltre al principale della Ghirada e quello di Casale sul Sile; quel torneo che i nostri ragazzi dell’under 12 hanno atteso dall’inizio dell’anno, consapevoli della sua importanza e tradizione, emozionatissimi i nati nel 2005 per la loro prima volta partecipanti in questa categoria, ma ancora più emozionati erano i 2004 per i quali questo sarà l’ultimo Topolino a cui avranno partecipato, come giocatori, perché sicuramente, tra meno di una decade, ci sarà qualcuno di loro che parteciperà con al collo il pass da educatore.

Nella prima giornata di sabato si è svolta la fase a gironi, i perugini inseriti in quello P con altre sei squadre si sono piazzati al terzo posto vincendo con Tarvisum, Cernusco e Riviera del Brenta, pareggiando con Sud Tirol, mentre sono usciti sconfitti con Gispi Prato e Milano. Nella mattina di domenica invece si sono trovati ad affrontare le terze degli altri gironi, quindi squadre molti simili di livello e questo ha portato a giocare partite tirate e combattute. Nella prima con l’Asolo i nostri, “non ancora del tutto scesi dall’autobus” citando un osservatore, perdono senza mettere la grinta che li ha caratterizzati il giorno precedente; per ritrovare quest’ultima la domanda posta ai ragazzi è stata una: come volete scendere ora in campo? Dopo un breve briefing tra gli atleti, la risposta è arrivata dal capitano Bostik, che presentatosi davanti ai coaches ha urlato: da Guerrieri! E così è stato. Nelle due partite successive con Valeggio e Pesaro, finite entrambe con un pareggio, i nostri hanno dimostrato di saper mantenere la parola e scendendo in campo da Guerrieri hanno lottato, combattuto e reso, ancora una volta, orgogliosi coaches e genitori.

Nel primo pomeriggio sono ripartiti, dispiaciuti di non essere potuti rimanere a tifare i piccoli dell’under 6 arrivati in finale per il primo/secondo posto, ma con in tasca un’altra esperienza che gli servirà per affrontare, tra meno di una settimana, il torneo Città Di Perugia, una grande festa per tutto il rugby perugino.

Rugby Perugia Junior: Alimenti, Bigazzi, Carciani, Cornicchia, Cintioli, Dell’Omodarme, Frollo, Gasparri, Gasperini, Marcomigni, Martini, Modugno, Rossetti, Spadolini, Tenerini, Zuccheri.
Educatori: Zuccheri, Keller