U12: TERZI AL CITTÀ DI PERUGIA

I ragazzi sapevano di avere un obiettivo chiaro, giocare bene per giocare tutti.
La responsabilità di chi scendeva per primo in campo, la voglia di dare il massimo, era il premio per chi doveva entrare e chi entrava aveva lo stimolo per innalzare a sua volta il livello della squadra.
Con 26 giocatori desiderosi di giocare il torneo di casa il rischio più grande era scontentare qualcuno. Ma il senso di appartenenza e l’ottimo clima di squadra hanno fatto in modo che tutti alla fine mostrassero orgoglio e soddisfazione.
La prima partita giocata con la Partenope Napoli 1 era il difficile battesimo e così è stato con un 5-4 finale per i nostri che fa comprendere la difficoltà di un incontro dove l’insicurezza nei propri mezzi poteva da un momento all’altro far cambiare il risultato.
Al termine dell’incontro la sensazione di aver vinto non era ancora chiara per tutti e mentre ci si avviava verso il campo di gioco, la concentrazione sul prossimo impegno aumentava.
L’incontro con Jesi veniva svolto nel campo in terra e se c’era ancora qualche dubbio, è stato proprio il campo a farli passare con un incontro gestito al meglio da parte di tutti, con tutti i giocatori che sono entrati in campo già nell’arco delle due partite sin qui disputate, e con il risultato di 6 a 2 che ci ha proiettato verso il primo posto del girone.
Ancora un ostacolo da superare, la compagine della Lazio Junior 1, squadra organizzata e con buone individualità ma ormai i grifoncelli avevano il sapore della vittoria in bocca e volevano continuare a gustarlo.
Dal punto di vista tattico e di determinazione è stata la più bella partita di quest’anno con il risultato sempre tenuto in mano, con una accorta gestione del tempo (ogni partita era da 14 minuti) e delle energie psico-fisiche, con buone azioni alla mano alternate a giocate di forza. Il risultato vittorioso di 4 a 3 non racconta fedelmente di una partita meritatamente vinta e che ha spinto il Rugby Perugia Junior alla semifinale.
L’incontro che dà l’accesso alla finale è con il Mogliano Rugby, formazione veneta con grande capacità ed esperienza che vincerà poi il torneo di categoria.
Il risultato finale di 7 a 0 premia gli ospiti ma il premio più grande lo ricevono tutti i giocatori del Rugby Perugia Junior, tutti entrati in campo nella semifinale e che fino all’ultimo hanno lottato per dimostrare il loro valore.
Il torneo di minirugby Città di Perugia con il terzo posto di categoria, ha in questo modo sancito la crescita di questo gruppo così disomogeneo all’inizio dell’anno, che ha passato momenti di difficoltà e di delusione ma che grazie alla forza del gruppo ha ricucito gli strappi con l’impegno e il sostegno del club.
Bravi ragazzi, Mirjam e Roberto sono molto orgogliosi di voi.