RPJ: VENI, VIDI, RISI

Sono partiti il sabato mattina presto gli oltre 100 partecipanti alla trasferta Rugby&Cultura 2018 alla volta di Napoli.
Il programma della 2 giorni in Campania prevedeva nella prima giornata una visita a piedi del capoluogo e il giorno seguente la partecipazione al torneo Rugby&Sorrisi organizzato dall’ Asd Rugby Sacro Cuore Pompei.
La preparazione della trasferta ha coinvolto quei genitori nativi del luogo che nel tour hanno inserito la visita a Piazza del Plebiscito, Napoli Sotterranea, il Cristo Velato e San Gregorio Armeno.
Quando si organizza una visita a Napoli, non bisogna mai dimenticarsi che una gran parte della teatralità, della passione, dei modi di fare che contribuiscono a rendere unica questa città, si trovano nelle vie, agli angoli delle strade, nei dialoghi e nelle movenze dei cittadini.
Un teatro cittadino che ha reso unica la visita degli atleti e dei genitori del Rugby Perugia Junior.
La prima tappa prevedeva la visita guidata di Napoli Sotterranea.
Divisi in due gruppi con i giocatori che ne formavano uno separato dai genitori, ci siamo addentrati 16 metri sotto il livello stradale per visitare e comprendere come l’ingegno e la necessità siano sempre presenti nelle opere e nei fatti di questa città. Da acquedotto a rifugio durante la guerra, da discarica edile a tappa turistica, sono le mutazioni che il luogo ha effettuato nei decenni e al quale i napoletani sono legati visceralmente.
I ragazzi e i genitori hanno apprezzato molto la visita e la narrazione fatta dalle guide ma ancor di più passare negli strettissimi cunicoli senza alcuna paura perché il compagno di squadra era lì vicino.
Usciti all’aria aperta ci siamo incamminati verso il museo di San Severo per ammirare il Cristo Velato ma l’impossibilità di poter prenotare e il non poter attendere 2 ore di fila ci hanno fatto saltare la tappa.
Di nuovo in cammino verso San Gregorio Armeno, la via dei presepi, con le vie strette, le bancarelle una dopo l’altra e una folla, ma una folla, moronna che folla!
I ragazzi sono stati spettacolari, sempre in coppia o in fila indiana hanno serrato le fila e stupito gli stessi negozianti per l’ordine e la compostezza.
Abbiamo apprezzato la fantasia, l’ironia e il sarcasmo presente in ogni statuina, giocato a riconoscere i personaggi e sorriso dello scherno tipico napoletano per lo più in ambito calcistico.
Una sfogliatella calda e poi verso il Duomo dove abbiamo ripreso nei pressi gli autobus.
Non c’è che dire Napoli è proprio bella, sempre uguale e sempre diversa.
Il giorno dopo ci siamo ritrovati con gli amici di Pompei e le squadre provenienti dalla Campania e dal Veneto per giocare nel torneo.
Gli under 6 si sono mischiati a quelli di Pompei e hanno colto un meritato terzo posto. I favolosi under 8 hanno dominato l’alternanza di mete fatte e subite del loro torneo che hanno vinto meritatamente. I tantissimi e vulcanici under 10 hanno posto l’impegno e il servizio a disposizione della squadra ottenendo un valido terzo posto, infine la solida under 12 ha concluso il torneo al primo posto lasciando inviolata la propria area di meta.
Il gioco di tutte le under sta crescendo come anche la voglia di trovare sempre nuovi stimoli e il nostro club è pronto alla sfida.
Rugby e Sorrisi per tutti!