MINI: TRA IL DIRE E IL FARE

Siamo rimasti indietro nel narrare le gesta dei giovani giocatori del Rugby Perugia Junior ….
Nel frattempo stavamo preparando la trasferta di 110 persone a Roma il prossimo 12 novembre per guardare Italia – All Blacks e controllando il lunghissimo elenco dei partecipanti all’evento Rugby e Cultura a Pompei del 3 e 4 dicembre, dove saranno quasi 150 i rappresentanti del nostro club a far visita agli amici del Rugby Sacro Cuore Pompei.

In questo periodo U6, U8 e U10 sono stati a giocare a Orvieto, Città di Castello e Foligno mentre la U12 è andata a Foligno, Città di Castello e Gubbio.
Due i raggruppamenti regionali svolti e un torneo nel mezzo per un ritmo gare decisamente alto per questo periodo di stagione che ha comunque visto una altissima partecipazione e voglia di allenarsi.
Ottimo lo spirito di gioco e divertimento messo nei raggruppamenti da tutte le under con una forte crescita di esperienze emotive e tecniche che gli allenamenti non possono sempre dare. Il lavoro degli educatori durante la settimana sta dando i suoi frutti e le mete fatte e subite sono il giusto corroborante per lo sviluppo.
Nel torneo di Città di Castello secondo posto per under 6, under 8 e under 12 e terzo per under 10. Il confronto con le realtà romane giunte nel tifernate ha dato modo di assaggiare un rugby fatto di quantità differenti degli stessi ingredienti che ogni giocatore è chiamato a porre in gioco ogni volta e l’adeguarsi alla nuova ricetta determina sapori amari e dolci che sono il gusto del gioco stesso.
Infine un grandissimo grazie ai genitori che animano con correttezza il bordo campo e che il prossimo 20 novembre saranno impegnati nel raggruppamento casalingo in accoglienza e ospitalità per le realtà umbre che giungeranno numerose.

Tags:  , , ,