MINI: REPORT CAMPUS 2015

L’edizione 2015 del Campus organizzato dal Rugby Perugia Junior​ si è chiusa con un bilancio molto positivo.
Oltre agli aspetti di gioco e divertimento che hanno caratterizzato le attività proposte, l’analisi dei dati organizzativi riporta un notevole incremento del numero degli iscritti (+59%) rispetto alla scorsa edizione.

Sono stati 135 i ragazzi dal 2010 al 2003 che hanno scelto la proposta del Campus Rugby 2015 e tra questi il 57% non sono mai stati tesserati per la Federazione Italiana Rugby​.

La presenza di neofiti al rugby e alla sua metodologia educativa è uno dei dati che ci gratifica maggiormente in quanto confermano che le proposte del Rugby Perugia Junior accolgono favorevolmente le esigenze delle famiglie di Perugia.

Nella stessa direzione va la diminuzione della quota di iscrizione settimanale (-17%) che non ha comunque ridotto la qualità della proposta. Il campus, nel panorama delle proposte cittadine, è risultato quello con il costo orario più favorevole al bilancio familiare consentendo una presenza media di quasi 3 settimane a partecipante.

La disponibilità degli educatori ha inoltre permesso di aumentare il monte ore giornaliero che ha superato costantemente le 10 ore previste dando in questo modo maggior spazio al gioco.

Non ha subito modifiche la qualità del servizio di ristorazione, gestito anche quest’anno da Nicoleta direttamente in Club House, introducendo sempre nuove pietanze per agevolare in tutti i ragazzi la degustazione di cibi che a volte, forse per abitudine, non vengono proposti a casa.

Caratteristica riproposta anche quest’anno è stata l’organizzazione di eventi “spaccaroutine” che con la collaborazione ad esempio della Polizia di Stato​ o di McDonald’s​, oppure con giochi a tematica differente hanno consentito il mantenimento di un ottimo clima di gruppo.

Appagante per l’organizzazione è stato il collaudato metodo Campus per insegnare ad andare in bicicletta. Quest’anno sono stati 12 i bambini e bambine che hanno abbandonato le rotelline.

Molto confortante la presenza di bambine (14%) che testimoniano come il rugby sia adatto ad entrambi i sessi riuscendo a stimolare caratteristiche naturali, a volte inespresse per una sorta di pregiudizio, che invece testimoniano come la parità ed il rispetto tra i sessi si ottenga proprio nella diversità.

Le attività del Rugby Perugia Junior ripartiranno a settembre con l’offerta sportiva ed educativa gratuita che da sempre contraddistingue il minirugby a Perugia.
Nuove iniziative sono già allo studio per migliorare la qualità e la quantità delle opportunità per i giovani che vorranno giocare e divertirsi con noi.

Nella pagina Facebook sono presenti numerosi articoli che presentano le giornate trascorse al Campus 2015.