MINI: PANCIA E CUORE

Al pranzo di Natale c’è stato spazio per tutti, ma proprio per tutti, con la location di San Mariano che si conferma adatta alle esigenze del Rugby Perugia Junior.
Anche questa volta si è creato quel bello spirito familiare che ci permette di stare in compagnia ed in allegria con la palla ovale che diviene quasi la scusa per ritrovarsi.
Inizia presto la giornata con i volontari che sono indaffarati in cucina o all’allestimento della grande sala riuscendo ad abbellirla con gli addobbi natalizi, l’albero e apparecchiando per 324 coperti. Alla fine un paio di famiglie non possono partecipare per inconvenienti dell’ultimo minuto ma ci inviano i loro auguri.
Passano le ore e iniziano ad arrivare i commensali, i bambini per lo più si fermano fuori a giocare e sembrano scomparire nella nebbia ma le loro voci festanti ce li fanno sentire vicini.
Continuano ad arrivare tutti gli altri e che tutto sarebbe andato per il meglio ce lo fa capire l’arrivo della velina bionda in anticipo sull’orario.
I volontari di categoria si alternano nel servire le portate dall’antipasto umbro alle penne al pesto con a seguire le lasagne al forno, poi roast beef e salsiccia con insalata di contorno per finire con clementine e pandoro farcito. Il vino Lungarotti ai tavoli dei grandi sembra evaporare come i giocatori che tra una portata e l’altra sciamano fuori per continuare a giocare.
Nel gioviale trascorrere del tempo non tutti hanno potuto notare la velina spingere il carrello e raccogliere dai tavoli i piatti utilizzati, ma desti dal miraggio siamo qui a rendervene testimonianza. C’è anche chi afferma di aver visto passare una cometa in quel mentre ….
Prima di passare allo scambio dei doni c’è tempo per rafforzare il nostro club con la nomina a presidente onorario di Gianluca Russo amatissimo giocatore ed amico dei più piccoli che assieme alla compagna Nicoleta ci hanno aiutato nella loro educazione.
Arriva quindi l’attesissimo riffone di Natale con tre tavoloni che a stento raccolgono i doni. Superpremi e ricordi di giornata che allietano lo spirito di tutti ed in particolare di Millo l’allenatore che anche in serata ringrazia per lo splendido porta CD prima vinto poi restituito e finalmente riconquistato con il biglietto vincente della consorte. Siam certi che farà bella mostra di sé a casa di Andrea.
Poi iniziano i saluti e gli auguri per le festività mentre i volontari si attivano per restituire in ordine e pulita la sala e la cucina con un enorme GRAZIE che passa di cuore in cuore a gratificare cuochi e cucinieri, fuochisti e camerieri, cassiere e anfitrioni, ma su tutti bambini e genitori.